Un giallo ideale? È ambientato qui. Gli ultimi romanzi di Gamannossi
La Nazione, 07-01-2022, ––
L’ambientazione ideale per un giallo? Magari New York, Londra o la Vigata creata da Camilleri. C’è anche chi però, come il giallista scandiccese Andrea Gamannossi, ha pensato a una ‘location’ casalinga, quella del territorio di Scandicci, appunto, per i suoi due ultimi romanzi: “La regina di cuori” e il più recente “Il caso della mantide” uscito per i tipi dell’editore Mauro
Pagliai. “Si tratta – racconta l’autore – di due casi che vedono protagonista il capitano dei carabinieri Alessandro Amelia; originario di Selinunte, dirige la stazione di Scandicci. Entrambi i romanzi, come il terzo che sto preparando, si dipanano sia in zone del centro che nell’area collinare. Ci sono edifici e cose reali, altre frutto di fantasia. La caserma dei carabinieri ad esempio,
l’ho immaginata nei locali del vecchio municipio e vecchia biblioteca in piazza Matteotti. Ci sono riferimenti, anche se solo per alcune caratteristiche, a persone e personaggi scandiccesi che conosco, così come faccio riferimento anche ai delitti del mostro di Firenze. Credo che a Scandicci la storia del mostro rimarrà indelebile, soprattutto per chi ha vissuto quel periodo”.
Il caso della mantide
Una nuova indagine del capitano Amelia