Un thriller psicologico dai colori vivaci
Leggere:tutti, 01-05-2021, Serena Bedini
Quando Alessandro, protagonista del romanzo di Stefano Cirri, L’Ostentatore, incontra per la prima volta la Banda dei Colori rimane fortemente colpito proprio dalle curiose scelte cromatiche che caratterizzano l’abbigliamento dei componenti: ognuno, infatti, indossa vestiti dai colori sgargianti e completamente diversi uno dall'altro. Verde pisello, giallo, rosso, rosa: sembrano tutti essersi ispirati alle tinte vivaci delle pedine del noto gioco da tavola Trivial Pursuit; eppure, quello in cui sono coinvolti i personaggi è, pagina dopo pagina, sempre meno assimilabile a un percorso ludico. Narrato con uno stile frizzante e scorrevole, il romanzo di Stefano Cirri è un thriller psicologico
piacevole e ben congegnato, una nuova occasione per “immergersi nel lato buio delle cose”, come recita la descrizione della collana di Mauro Pagliai Editore, Giallo & Nero che propone una vasta gamma di storie, dal giallo all'horror. Cirri intreccia all'interno della narrazione quotidianità, eccentricità e suspence, conducendo il lettore dapprima a conoscere i componenti della Banda e poi precipitandolo in una vicenda intricata e sempre più misteriosa. Il protagonista assume ben presto ruolo attivo nel gruppo composto da membri oltremodo originali, visto che al suo interno si trovano uno scrittore mancato, un uomo che non pronuncia mai parole che contengono la lettera “e”,
una giovane e affascinante bisessuale. Tuttavia si tratta solo di bizzarre personalità che amano vestire in modo insolito o c’è qualcosa di più? Ebbene, i componenti della Banda dei Colori si definiscono “analizzatori” e hanno come obbiettivi quelli di osservare e studiare il comportamento umano. Materia indubbiamente affascinante, si dirà, ma la storia si complica quando Alessandro comprende che i casi presi in considerazione sono assai pericolosi e parole come violenza e vendetta sono all'ordine del giorno. Una delle vicende da “studiare” è per l’appunto quella del fantomatico “uomo con la Ferrari Gialla”, altrimenti detto l’ostentatore… 
L’ostentatore