In ricordo di Sandro Morandi
La Nazione, 13-02-2021, Manuela Plastina
Grassina non ha mai dimenticato Sandro Morandi, un giovane pieno di vita, volontario della Fratellanza Popolare, innamorato della sua Silvia e della sua terra. Un giorno di settembre del 1996 un tragico incidente lo ha tolto in maniera violenta e improvvisa ai suoi affetti. I genitori Mauro e Luciana Morandi hanno dovuto affrontare quel dolore che nessun padre e madre dovrebbe provare. Ma sono riusciti ad andare avanti, anche con Silvia, trasformando
il lutto in amore, proseguendo i progetti che il figlio aveva cominciato. Si sono presi cura di Dado, ragazzo orfano di una Sarajevo in guerra, che Sandro aveva conosciuto e “adottato” per salvarlo dalle macerie della sua terra. La storia di questa famiglia coraggiosa è diventata un libro: “Il cielo sopra”, edito da Polistampa, è il racconto di Mauro, Luciana e di Dado raccolto da Silvia Rabatti, che si è occupata della parte
italiana, e da Anna Crisci che ha raccontato quella jugoslava. “È una storia che andava raccontata con rispetto della verità e delle persone coinvolte – spiegano le autrici -, riannodando i fili della memoria di chi ha trasformato il dolore in amore seguendo la strada che Sandro aveva intrapreso: un faro che si è acceso a indicare quale fosse la via da percorrere e che illuminava Dado in una guerra assurda quanto atroce”.
Il cielo sopra