Non lasciamoci rubare il Vangelo
Vita Pastorale, 01-07-2020, ––
«In mezzo a molti ritardi», scrive don Giulio Cirignano, docente emerito di Sacra Scrittura e autore di alcuni volumi dedicati a papa Francesco, «nel popolo di Dio, si fa largo la speranza. I cambiamenti di mentalità richiedono tempo, ma ormai la stella del Vangelo brilla alta a consolazione della comunità cristiana».
È questo lo spirito con cui l’Autore affronta le grandi trasformazioni avvenute nel nostro tempo, sia nella società che nella Chiesa. Tutto visto e letto con un occhio di affettuosa attenzione nei confronti di Francesco e della sua opera di rinnovamento, alla luce del Vaticano II, che è ostacolata da alcuni oppositori
all’interno della stessa Chiesa. Molto personale la lettera a Francesco, con cui si chiude il volume. Con un auspicio: «Sarei lieto di incoraggiarla a proseguire nel suo ministero, invitarla a liberare senza paura la nostra Chiesa da ogni residuo di “ecclesiastichese” clericale e maschilista».
Non lasciamoci rubare il Vangelo