La «Via della Cina» di Piero Ianniello per conoscere i cinesi
Il Tirreno, 01-04-2014, Pasquale Petrella
Via della Cina è il nome con cui i cinesi chiamano Chinatown di Prato nella zona di via Pistoiese. e “Via della Cina” è anche il titolo del libro di Piero Ianniello, insegnante di lingua e cultura italiana agli stranieri, attività che lo ha portato a conoscere più a fondo anche la comunità cinese di Prato. Nel romanzo (Mauro Pagliai editore, costo
9 euro) la protagonista è una donna cinese, chiamata Lucia, ed è attraverso la sua voce in prima persona che Piero Ianniello offre uno spaccato socioantropologico di quella parte di umanità che pur vivendo nel cuore di Prato è sconosciuta a molti pretesi. La giovane cinese Lucia, arrivata in Italia dopo un lunghissimo viaggio, pagato con un’ipoteca sulla
sua vecchia casa, si trova costretta ad affrontare la fatica delle molte ire senza riposo passate in fabbrica. Finché non conosce un uomo che le promette un futuro roseo grazie alla spinta della guanxi, la salda rete di amicizie e parentele su cui si struttura la società cinese. I due si sposano ma lui, giocatore d’azzardo, si rivela ben presto un marito violento...
Via della Cina