Mauro Pagliai Editore | Firenze | Scheda Libro

A tempo debito
La prima storia del commissario Vittori

Mauro Pagliai, 2022

Pagine: 128

Caratteristiche: br.

Formato: 15x21

ISBN: 978-88-564-0493-7

Collana:

Giallo & Nero | I colori del brivido, 42

Settore:

L2 / Romanzi

€ 11,40

€ 12 | Risparmio € 0,60 (5%)

Quantità:
Una chiamata anonima arriva una mattina in un commissariato alla periferia di Roma. La voce all’altro capo del telefono è sbrigativa: “Guardate nella riserva di Canale Monterano, c’è il cadavere di un uomo con la testa fracassata”.
Potrebbe trattarsi di uno scherzo, ma per qualche motivo il commissario Vittori e il sovrintendente Galeno si convincono che valga la pena indagare. Infatti viene ritrovato un corpo, reso irriconoscibile dalla ferita. L’identificazione della vittima, che arriva giorni dopo, non facilita le indagini: Carmine Infascelli è un semplice operaio, non ha nemici né problemi economici. Il commissario Vittori, uomo schivo e amante della solitudine, privo di qualsiasi rapporto umano che non siano le occasionali visite all’anziana madre malata di Alzheimer, si troverà coinvolto in una tragica storia familiare, su cui dovrà far luce per arrivare alla soluzione del delitto. Se il presente di Carmine è privo di demoni, si può dire altrettanto sul suo passato?
A tempo debito racconta una storia di bugie, segreti e violenza. Sullo sfondo l’esperienza della pandemia da Covid-19, le cui conseguenze non hanno risparmiato l’ambiente delle forze dell’ordine e di chi ogni giorno lavora per la giustizia.