Mauro Pagliai Editore | Firenze | Scheda Libro

Robert Rive

Mauro Pagliai, 2010

Pagine: 192

Caratteristiche: ill. col., cart.

Formato: 24x31

ISBN: 978-88-564-0123-3

Collana:

I Grandi Fotografi dell’Ottocento, 1

Settore:

DSU1 / Storia

TL8 / Fotografia

Vedi:

Robert Rive

€ 33,15

€ 39 | Risparmio € 5,85 (15%)
Spedizione Gratuita

Quantità:
Con la collaborazione di Barbara Mazza

Robert Rive è spesso citato nella letteratura relativa alla storia della fotografia dell’Ottocento in Italia quale uno dei vedutisti più importanti nel periodo della fotografia al collodio. Tuttavia mancava ancora uno studio monografico dedicato alla sua opera. Rive è stato uno dei primi a coprire con le sue campagne fotografiche tutta l’Italia, dai laghi lombardi e Venezia alla Sicilia, con grande sensibilità della composizione fotografica, segnata costantemente da una vocazione paesaggistica, che informa anche le vedute di città e di architettura. Il volume propone la prima ampia antologia di opere, in massima parte finora non indagate, del fotografo, riprese in tutti i formati (grande, mezzano, stereoscopico, cabinet, carte de visite). Di molte opere è riprodotto anche l’ingrandimento di un dettaglio, caratterizzando fortemente la monografia e confermandone l’originale indagine di riconoscimento e di analisi del linguaggio formale peculiare di Rive. A parte le preziose vedute di paesaggio e di campagne umanizzate del mezzogiorno italiano, particolarmente ricche e originali nell’opera di Rive sono le immagini (panorami, piazze, strade, monumenti, momenti di vita urbana) di Napoli – di una Napoli dove ancora l’urbanizzazione non ha avuto il sopravvento sulla campagna e al centro di una costellazione di paesi diversi e incantati, di mare e di monte (Caserta, Pozzuoli, Baia, Ischia, Pompei, Ercolano, Castellammare, Sorrento, Capri, Amalfi, Atrani, Ravello, Vietri, Raito, Salerno, Cava de’ Tirreni, Paestum) – e delle città siciliane, in molti casi scoperte da poco o ancora da scoprire da parte dei viaggiatori del Grand Tour (Palermo, Messina, Segesta, Selinunte, Agrigento, Siracusa, Catania, Aci Castello, Taormina). Ma a lui si devono anche immagini non ordinarie di Genova, Torino, Milano, Pavia, Como, del Lago di Como (Menaggio, Bellagio, Cadenabbia), del Lago Maggiore (Arona), del Lago di Garda (Bellagio), di Peschiera, Rovereto, Venezia, Verona, Bologna, Pisa, Firenze, Orvieto, Roma, Frascati, Tivoli, Gaeta, San Germano, Benevento. Attraverso la lunga e rigorosa ricerca su cui è fondato lo studio monografico l’autore ha anche ricostruito una notevole parte del catalogo della produzione di Rive, probabilmente mai edito a stampa e di cui comunque sembra ormai persa ogni traccia.

Formato PDF