Mauro Pagliai Editore | Firenze | Scheda Libro

Le avventure di Pinocchio
Illustrato con 309 xilografie di Sigfrido Bartolini

Mauro Pagliai, 2007

Pagine: 384

Caratteristiche: ill. b/n, 73 tavv. col., cart.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-564-0011-3

Settore:

A7 / Stampe, xilografie

DSU7 / Anastatiche

L2 / Romanzi

TL3 / Bambini, ragazzi

Vedi:

Sigfrido Bartolini

€ 28,00

Spedizione Gratuita

Esaurito

Il libro potrebbe non tornare disponibile
Quantità:
In occasione delle celebrazioni per il centenario della prima pubblicazione di Le avventure di Pinocchio (1883-1983), la Fondazione Nazionale «Carlo Collodi» di Pescia si fece promotrice ed editrice di una paradigmatica e storica edizione del capolavoro del Lorenzini, per la quale Sigfrido Bartolini realizzò, nel corso di dodici anni e con fatica pari all’ardore creativo, 309 xilografie originali prevalentemente su legno di ciliegio, oltre ad acero, bossolo, olivo ed essenze esotiche, nonché 73 linoli per le tavole fuori testo a tre colori, curando personalmente l’impaginazione del volume. Dell’edizione furono tirati al torchio, direttamente dai legni di Bartolini, su carta Magnani fabbricata su apposita filigrana, 220 esemplari numerati con firma autografa dell’autore. Ogni esemplare conteneva una tavola sciolta a due colori, timbrata a secco, numerata e firmata a matita dall’artista. Il testo fu composto con caratteri Goudy appositamente fusi in monotype: composizione e stampa furono eseguite, sotto la diretta supervisione di Bartolini. A tiratura ultimata i legni incisi e i linoli furono biffati per non ristamparli più e ancora oggi si conservano a Pescia presso la Fondazione Nazionale «Carlo Collodi». Del Pinocchio illustrato da Bartolini fu inoltre eseguita, nella stessa occasione, una tiratura in offset – esaurita, ristampata nel 1996 e poi nuovamente esaurita.
Nel novembre del 2007, per ridare al grande pubblico l’opportunità d’apprezzare il lavoro artistico di Sigfrido Bartolini è stata realizzata la presente edizione anastatica, la terza della serie, che riproduce con assoluta fedeltà le precedenti.

Introduzione di Luigi Volpicelli