Lucio Mastronardi

Nasce il 28 giugno 1930 a Vigevano dove frequenta le scuole secondarie. Iscrittosi al magistero di Genova, abbandona gli studi per dedicarsi all’insegnamento elementare.
Dopo aver pubblicato alcuni racconti brevi su periodici di provincia, si rivela al pubblico con Il calzolaio di Vigevano (1962). Con questo romanzo Mastronardi si colloca in quel settore della narrativa italiana del dopoguerra definito come “letteratura industriale”, dove cioè il mondo della fabbrica diventa specchio dell’intera società. La violenza espressionista della critica sociale si dilata ne Il maestro di Vigevano (1964), incentrato stavolta sul mondo scolastico. Anche Il meridionale di Vigevano (1964) e A casa tua ridono (1971) offrono uno spaccato del suo peculiare microcosmo negativo, fornendo un’interpretazione inquietante degli anni del boom economico.
Muore suicida a Vigevano nel 1979.

vedi anche