Carlo Mazzantini
Scrittore, poeta e storico del Fascismo, Carlo Mazzantini (Roma, 1925 – Tivoli, 28 dicembre 2006) è stato un combattente della Repubblica Sociale Italiana (RSI) alla quale aderisce all’età di 17 anni, all’indomani dell’Armistizio dell’8 Settembre 1943, militando nella Legione Tagliamento.
Al termine del conflitto si laurea in Scienze Politiche con una tesi in Diritto Internazionale sul nascente Stato d’Israele. Si trasferisce quindi all’estero, insegnando al Liceo Italiano di Tangeri e all’Università di Galway in Irlanda. Nel 1957 sposa la pittrice irlandese Anne Donnelly dalla quale ha quattro figlie fra cui Margaret, la celebre scrittrice. Tornato in Italia, diviene redattore alla Enciclopedia Italiana Treccani e si trasferisce nella casa di campagna vicino a Tivoli.
Le sue opere narrano dell’esperienza nella RSI e delle riflessioni che ne scaturirono. È Giordano Bruno Guerri a far sì che venga pubblicato il primo romanzo A cercar la bella morte (1986), pietra miliare nel panorama letterario italiano sulle esperienze dirette di quel periodo storico. Ad esso seguono opere come I Balilla andarono a Salò (1995) e Ognuno ha tanta storia (2000).
Mazzantini, le cui opere aiutano a comprendere le ragioni dei “vinti”, è stato tra i principali fautori della pacificazione nazionale.
vedi anche